Via F. Reina 28
02 36531809

Animali in difficoltà e codice della strada: vietato infrangere le norme per prestargli soccorso

La prudenza al volante non è mai abbastanza, questo si sa, e non va abbandonata neanche in caso di emergenza. È quanto ha confermato la Corte di Cassazione sul caso di un medico veterinario che, per prestare le cure necessarie a un cane con una grave patologia in fase terminale, aveva infranto il codice stradale per arrivare il prima possibile.
I giudici hanno rifiutato di riconoscere “lo stato di necessità” per il medico, confermando che questa sia una condizione attribuibile solo a situazioni che riguardino una persona. Le infrazioni commesse dal veterinario (sorpassi e velocità elevata all’interno di un centro abitato),  quindi, seppure commesse per garantire il benessere di un animale, non sono una ragione valida per legittimare un reato.
A questo proposito, infatti, occorre sempre ricordare che, nonostante l’indiscutibile valore affettivo che hanno animali e il ruolo ormai fondamentale che ricoprono nella nostra quotidianità, il codice civile  li considera ancora come semplici “beni mobili”.
La sentenza ha, inoltre, capovolto i giudizi emessi nei due gradi precedenti, che avevano riconosciuto le ragioni del veterinario, perché aveva scelto di agire per impedire l’aggravamento di un danno.
Se ci fermiamo a riflettere e mettiamo da parte per un momento l’emotività che entra in gioco durante un’emergenza, non è difficile immaginare quanto pericoloso possa essere per gli altri automobilisti guidare senza considerare il contesto e, ancora peggio, quanto possa peggiorare le condizioni di rischio per l’animale che si sta soccorrendo.
Niente paura, però: in caso di emergenza o se si incontra un animale che ha bisogno di aiuto, la prima cosa da fare è contattare il medico veterinario di riferimento e informarlo della situazione. In questo modo potrà prepararsi al nostro arrivo e, soprattutto, darci buoni consigli per la cura e il trasporto. E in caso si trattasse di un animale selvatico, basta contattare un centro autorizzato per aiutare nelle operazioni di soccorso.