Via F. Reina 28
02 36531809

Pettorina per cani: come usarla correttamente


Molti di voi scrivono per chiederci se sia meglio usare il collare o la pettorina per cani.
Ogni volta rispondiamo che dipende dal cane, poiché ogni animale è diverso dall’altro. Tuttavia, ci sono delle regole fondamentali che è bene conoscere, per evitare di creare fastidi al nostro amico.  La regola principale che dobbiamo sempre tenere a mente è la seguente: qualsiasi soluzione scegliamo, dobbiamo sempre evitare di strattonare il cane. Inoltre, a meno che non sia progettata espressamente a tale scopo, dobbiamo sempre evitare di sollevare il cane dalla pettorina. Facciamo sempre attenzione a non tirare il cane strattonando il guinzaglio: se indossa la pettorina è facile che riesca a liberarsi, soprattutto se è spaventato e si impunta.

 

Quale pettorina per cani scegliere e perché

Le pettorine per cani migliori sono quelle ad H (chiamate anche romane) oppure quelle a Y (chiamate anche svedesi). Entrambi i modelli sono stati ideati per evitare traumi al cane quando tira. Queste pettorine lasciano libere le articolazioni, e in questo modo scongiurano qualsiasi problema ortopedico nel caso in cui il cane strattoni all’improvviso. I modelli che vanno evitati, soprattutto quando il cane è in fase di crescita, sono quelli a X (chiamati anche scapolari). Questo modello scarica tutta la tensione sulle scapole quando il cane tira, con il rischio di provocare danni anche molto seri al gomito dell’animale.

Come usare la pettorina

Quando facciamo indossare una pettorina al cane dobbiamo assicurarci che aderisca in modo corretto: non deve mai essere troppo larga né troppo stretta. Usiamo le cinghie per regolarla e assicuriamoci che passino solo due dita tra il corpo del cane e lo strumento. Prima di procedere all’acquisto, prendiamo comunque le misure al cane e compriamo una pettorina della lunghezza idonea.
Importante: evitiamo di agganciare il guinzaglio in punti diversi da quello previsto dall’imbrago, per evitare di far male al cane! 
Poiché si tratta di uno strumento più invasivo rispetto al collare, non sempre i cani indossano volentieri la pettorina. Quando dobbiamo applicarla, evitiamo di chinarci sull’animale, per evitare che interpreti il nostro gesto come una minaccia. Rimaniamo il più possibile di lato e, per le prime volte, aiutiamoci con un boccone, per rendere il procedimento di vestizione il più piacevole possibile. Se il cane soffre di mal di schiena o ha traumi pregressi alla colonna, chiediamo sempre consiglio al veterinario sullo strumento da usare.

 

Manutenzione della pettorina per cani

  • Come per il collare e il guinzaglio, anche la pettorina necessita di una certa cura e manutenzione.
  • Le pettorine in tessuto possono essere facilmente lavate, anche in lavatrice, a temperature non troppo elevate, per evitare che il materiale si rovini.
  • Evitiamo di usare la centrifuga.
  • Lasciamole asciugare al riparo dal sole diretto.
  • Controlliamo regolarmente le condizioni generali dello strumento, verifichiamo le cuciture e il buono stato delle chiusure in plastica.
  • Se notiamo delle lesioni nel tessuto o che le chiusure si sono consumate, è tempo di acquistare una nuova pettorina. Se infatti la pettorina non è più in buono stato, il rischio che si rompa con uno strattone è molto alto.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, seguici anche sull’app Bauwow: trovi le news di Dog Digital nella sezione “the daily bark”

Scarica l’app per iOS

Scarica l’app per Android