Via F. Reina 28
02 36531809

La preparazione di un cucciolo per fare agility

Scegliere di fare agility con il proprio cane non è per tutti. Spesso si provano diverse discipline, prima di iniziare a praticarla con costanza e coscienza. Il più delle volte, però, avviene il processo contrario: siamo già innamorati di questa disciplina, dobbiamo solo scegliere il compagno giusto per praticarla.

Ma a che età il cucciolo può iniziare a fare agility e in che modo?

La preparazione di un cucciolo all’attività sportivo/agonistica è un argomento molto vasto e ricco di sfaccettature, sempre in evoluzione. Vediamo di tracciare un percorso tipo.

 

Le prime settimane (8-12 settimane di età)

È  importantissimo, durante le prime settimane, lasciare al cucciolo il tempo di ambientarsi alla nuova casa e di legare e fidarsi della sua famiglia. Deve essere coccolato e spronato a esprimersi, avere la possibilità di socializzare, giocare e vivere più esperienze possibili, esplorando il mondo. Un bravo conduttore farà in modo che il cucciolo affronti percorsi propriocettivi adatti alla sua età. Il gioco non deve mai mancare, in qualunque forma, soprattutto il “tira e molla“, attività dai mille vantaggi: stimola il predatorio, migliora la relazione con il proprietario, insegna al cane la condivisione, ci aiuta nella sua educazione, diverte, soddisfa e motiva il cane. Sarà proprio questo mix a creare le fondamenta, su cui si svilupperà l’addestramento del nostro cane. Bisogna prestare attenzione invece, a non stressare il cucciolo, con un’overdose di esercizi, magari non adatti alla sua età. Rischieremmo infatti di sovraccaricarlo, sia dal punto di vista fisico, sia dal punto di vista mentale e psicologico, presi dalla frenesia di insegnargli tutto e subito. C’è  un momento per ogni cosa, e un “cucciolo” deve poter fare il “cucciolo”.

Esercizi di base (12-16 settimane)

Una volta superato questo primo periodo di adattamento, inizieranno gli esercizi base di educazione (seduto, terra, resta, ecc.,) e i tricks (“giochi” che nel nostro caso mimano o mirano a costruire quello che poi sarà il gesto tecnico sportivo, come girare intorno a un cono, impostazioni di target, ecc.,) senza esagerare con le ripetizioni. Ricordiamoci che stiamo parlando di un cucciolo in crescita, che deve essere premiato sempre per ogni azione corretta e spronato a essere aperto e propositivo. Continueranno i percorsi propriocettivi, aggiungendo in maniera progressiva dislivelli e squilibri aumentando le sue capacità sensoriali e la sua autostima, indispensabile per un cane sportivo.

L’allenamento corretto

Si è così pronti per cominciare il vero e proprio allenamento nel campo di agility. A partire dai 4 mesi fino ai 6 mesi di vita I primi attrezzi che si affronteranno sono quelli più semplici e meno impegnativi, come il tubo dritto, i salti con altezza minima, impostazione di zone, basi di conduzione, passando per salti al di sotto dell’altezza del gomito e lavori propriocettivi più complessi dai 6 mesi fino alla chiusura delle cartilagini di accrescimento (che avviene in età diverse a seconda della razza tra i 12 e i 18 mesi circa), fino ad arrivare ai più difficili e complessi, che mettono a dura prova lo stato fisico/mentale del cane, come la costruzione delle zone in running contact e lo slalom, la cui completa esecuzione deve avvenire quando il cane è ormai fisicamente adulto (il tempo di crescita dipende dalla razza di appartenenza, comunque oltre i 12-18 mesi), per non provocargli danni fisici alla colonna vertebrale.
Un cucciolo inizia dunque a fare agility subito, e ogni esperienza acquisita contribuisce alla sua crescita sportiva. Mai forzare il proprio cane, ciascuno ha tempi di apprendimento diversi e non ne esiste uno giusto che valga per tutti. Passione e pazienza sono le parole d’ordine…
Il nostro giovane cane adulto è adesso pronto a iniziare la sua lunga e divertente carriera sportiva, insieme al suo conduttore, consapevole di avergli dato le basi per poter affrontare qualunque sfida!

Autore: Lucia Artale (Giudice Agility Dog) – Kora Dog’s Evolution – Siracusa
Si ringrazia la Dr.ssa Erica Giustetto Medico Veterinario Fisiatra per le indicazioni sulla preparazione atletica del cane cucciolo!