Via F. Reina 28
02 36531809

Cuccia del cane: quale scegliere

Che vada in casa o fuori, la cuccia del cane è un elemento di primaria importanza per il benessere del nostro amico a quattro zampe. Infatti, indipendentemente dal fatto che il nostro sia o meno un cane da appartamento, passerà molto del suo tempo nella cuccia, per cui dovrà starvi comodo e sentirsi protetto, alla bisogna.

 

 

Lasciamo l’argomento cuccie da esterno a un’altra trattazione e concentriamoci in questo articolo su quelle da tenere in casa. Vediamo allora che tipo di cuccia scegliere per garantire, sì la comodità ma anche un buon livello di igiene per il nostro amico peloso.

In vendita troviamo diversi tipi di cucce: quelle con struttura in plastica, quelle a materassino, quelle a letto o divanetto, le brandine pieghevoli e i trasportini o kennel. Ogni tipo di cuccia ha delle caratteristiche tecniche ma la scelta deve tenere conto anche del tipo di cane che vive con noi.

 

A ogni cane la sua cuccia

Per cani di piccola taglia le cucce a letto o addirittura quelle a nicchia sono le più indicate, mentre per animali di grossa taglia conviene optare per un ampio materassino o per una brandina. Quest’ultima è indicata soprattutto come cuccia da utilizzare in vacanza, quindi da usare per brevi periodi, perché le cinghie di sostegno e il telo della brandina tendono con l’uso continuo e prolungato a deformarsi sotto il peso dell’animale e quindi a fargli assumere una postura anomala che potrebbe alla lunga favorire l’insorgenza di problemi articolari.

Il trasportino da tenere in casa non è certamente il massimo dell’eleganza, ma se viaggiamo spesso in auto con “Fido” è assai utile per garantire la sua  e la nostra sicurezza. Quando viene utilizzato come giaciglio può essere abbinato a un materassino.

Le cucce in plastica sono economiche, anche se per renderle confortevoli bisogna dotarle di un cuscino o materassino. Possono andar bene se abbiamo una femmina con i cuccioli in quanto ampie e di facile pulizia.

 

Le dimensioni contano

Ogni cuccia deve essere adatta alle dimensioni del suo occupante, mentre non è necessario comprare una cuccia piccola se prendiamo un cucciolo destinato a diventare un adulto di dimensioni medio grandi (tipo Labrador), dato che il suo sviluppo sarà alquanto rapido. Prendiamo una cuccia per cani adulti e aggiungiamo una coperta o un piccolo cuscino supplementare per renderla meno dispersiva.

Pulizia regolare della cuccia

Un’ultima considerazione sul materiale della cuccia del cane: preferiamo quelle realizzate in tessuto lavabile, possibilmente asportabile, così da non dover lavare sempre anche il materiale interno che generalmente richiede tempi biblici per asciugare. Una frequente pulizia della cuccia, oltre a eliminare gli odori sgradevoli permette di tenere sotto controllo eventuali infestazioni parassitarie (zecche o pulci), rendendo così più piacevole la vita del nostro amico e di noi stessi.

 

Consulta anche l’infografica sulla cuccia del cane