Via F. Reina 28
02 36531809

Cibi da non dare ai cani

Quello dei cibi da non dare ai cani è un argomento sempre più discusso e controverso. Spesso non è facile resistere agli occhioni languidi che i nostri amici a quattro zampe sfoggiano davanti a qualcosa che stiamo mangiando. Ma è bene ricordarsi che i cani non sono esseri umani e molti degli alimenti che noi consumiamo abitualmente sono addirittura tossici per il loro organismo.


  • Cioccolato: il cacao è in cima alla lista dei cibi che i cani devono assolutamente evitare. Il cioccolato contiene teobromina, una sostanza tossica per i nostri amici pelosi. Essa può causare intossicazione, vomito e diarrea. Nei casi più gravi si arriva ad alterazioni del battito cardiaco, convulsioni e addirittura alla morte.
  • Alcolici: il nostro cane è completamente incapace di metabolizzare l’alcol. Ecco perché è fondamentale evitare la somministrazione di qualsiasi bevanda alcolica al nostro amico a quattro zampe. Infatti, anche una quantità minima di questa sostanza può provocare una grave intossicazione, accompagnata da vomito, perdita della coordinazione motoria, difficoltà respiratoria.
  • Cibi molto salati: il sale può causare disidratazione e peggiorare patologie cardiache e renali.
  • Cibi troppo dolci: l’ingestione sistematica di zuccheri e grassi può portare i nostri cani a soffrire di obesità e diabete. Teniamo presente che quando parliamo di dolci ci riferiamo a quegli alimenti contenenti elevate quantità di zuccheri, in particolare gli edulcoranti artificiali, come lo xilitolo, contenuto in molti prodotti dolciari e tossico per il cane.
  • Cipolla: Se l’assunzione accidentale è innocua, la situazione si aggrava nel caso di somministrazione continua. Infatti, i metaboliti contenuti nella cipolla causano la rottura degli eritrociti (o globuli rossi) con conseguente anemia emolitica.
  • Uva: anche se non sono ancora chiari i meccanismi d’azione, l’uva è un alimento tossico per il nostro cane. Il consumo continuo può portare a una grave insufficienza renale.
  • Noci di Macadamia: il consumo di questi frutti può essere tossico per il nostro amico a quattro zampe, provocandogli vomito, atassia e dolore addominale. Tuttavia, anche se gli effetti sono gravi, le noci di Macadamia non sono letali per i cani.
  • Avocado: questo frutto risulta estremamente tossico per la maggior parte degli altri animali, a causa di una sostanza (Persina) che causa avvelenamento. Nel cane e nel gatto questi effetti sono più leggeri e dovuti a un’irritazione gastrointestinale la cui intensità varia a seconda del singolo esemplare.
  • Ossi cotti: concludiamo la nostra lista ricordando che, una volta cotte, le ossa perdono la loro elasticità e si scheggiano molto più facilmente, rischiando di incastrarsi o lesionare l’apparato digerente del nostro cane.