Via F. Reina 28
02 36531809

Cani e piante tossiche: qualche consiglio

Il rapporto tra cani e piante può essere più complesso di quanto crediamo. A casa o sul balcone, infatti, possono nascondersi pericoli molto insidiosi per il nostro amico a quattro zampe. Alcune delle piante che comunemente teniamo in appartamento possono essere tossiche se ingerite, con effetti collaterali più o meno gravi per il cane. Se dovesse capitare, facciamo attenzione a eventuali segni di malessere da parte dell’animale, nel qual caso è importante avvertire subito il veterinario, indicando possibilmente conosciamo l’ora dell’ingestione e il nome preciso della pianta.

Nella nostra infografica sono indicate alcune delle specie tossiche più comuni, ma quelle potenzialmente nocive sono molte di più. Per questo, è buona abitudine tenere un elenco di tutte le piante che abbiamo, sia in casa sia all’esterno. Possiamo mettere delle etichette resistenti all’acqua direttamente sui singoli vasi, oppure tenere un foglio con la lista dei nomi, in modo da poterle riconoscere rapidamente se il nostro cane dovesse mangiarle.

cani e piante
  • Abrus precatorius
  • Aloe
  • Agrifoglio
  • Amarillide
  • Anemone
  • Anturio
  • Azalea
  • Begonia
  • Bosso
  • Calta palustre
  • Ciclamino
  • Croton.
  • Cycas Revoluta
  • Dafne
  • Dieffenbachia
  • Edera
  • Elleboro
  • Ficus
  • Filodendro
  • Giglio
  • Glicine
  • Iris
  • Monstera
  • Mughetto
  • Oleandro
  • Ornitogalo
  • Ortensia
  • Rododendro
  • Solano
  • Spatifillo
  • Stella di Natale
  • Tasso
  • Tulipano
  • Vischio

Se ti è piaciuto questo articolo, seguici anche sull’app Bauwow: trovi le news di Dog Digital nella sezione “the daily bark”

Scarica l’app per iOS

Scarica l’app per Android