Via F. Reina 28
02 36531809

Cani e salute

Cani e salute

Uno studio della rivista americana PNAS – Proceedings of the National Academy of Sciences è giunto alla conclusione che esiste un rapporto tra cani e salute: la presenza di un cane in casa, meglio ancora se abituato a stare anche all’aperto, riduce il rischio di allergie respiratorie nei bambini.

Molti studiosi ipotizzano che l’aumento dei problemi respiratori sia collegato all’eccessiva pulizia degli ambienti in cui i bambini oggi crescono, il che porta a una minore efficienza del sistema immunitario. La ridotta presenza di “nemici”, infatti, inibirebbe lo sviluppo e la crescita delle difese naturali del nostro corpo. Già agli inizi del 2000, alcuni studi epidemiologici hanno dimostrato che la presenza in casa di un animale, in particolare i cani, corrisponde a una percentuale minore di asma e di allergie. A rafforzare la tesi della correlazione tra cani e salute sono giunti gli studi della microbiologa Susan Lynch dell’Università della California, San Francisco, secondo i quali i cani che vivono anche all’aperto sono portatori degli stessi microbi che si trovano nell’intestino umano, fondamentali per la risposta immunitaria dell’organismo. Successive ricerche degli studiosi americani hanno effettivamente evidenziato come il cane possa essere portatore di un microbo, il Lactobacillus Johnson, che sembra avere un ruolo essenziale nello sviluppo di batteri antiallergici. Gli studi in merito sono ancora in corso e non definitivi, ma le prove a favore della correlazione tra cani e salute sembrano ormai piuttosto solide.

Visualizza l’infografica di Dog Digital!

Cani e salute