Via F. Reina 28
02 36531809

Cane anziano: ecco i segnali del tempo che passa

Come gli esseri umani, anche il cane anziano richiede delle particolari attenzioni per poter vivere serenamente questa stagione della vita. Ecco i segnali del tempo che passa per i nostri amici a quattro zampe.

Quando adottiamo un cane prendendolo in un canile non possiamo avere la certezza della sua reale età, quindi a differenza di un esemplare che vive con noi fin da piccolo, potrà entrare in quell’età critica che è la vecchiaia senza che noi ce ne si accorga, se non prestiamo attenzione a quei segnali che accompagnano questa fase della sua vita.

I segnali dell’età che avanza

1) Uno dei segni più evidenti della vecchiaia è la depigmentazione del pelo, tanto nell’essere umano quanto nel cane anziano. Le zone dove questo cambiamento è più evidente sono quelle del muso, in particolare sulla guance e sul mento.

2) Un secondo segnale facilmente riconoscibile è la riduzione del movimento. Purtroppo anche nei nostri amici a quattro zampe l’età avanzata si accompagna spesso a problemi articolari che rendono doloroso camminare e saltare. Il cane anziano tenderà a rimanere sdraiato più a lungo durante il giorno e quando si alza lo farà più lentamente rispetto a un esemplare giovane, magari presentando un po’ di zoppia nei primi passi.

3) Un altro segnale del tempo che passa, strettamente collegato al precedente, è la comparsa di callosità in quelle zone della pelle che stanno più a contatto con il terreno nel cane anziano, quindi sui gomiti o su altre zone più esposte delle zampe.

4) Oltre alla comparsa dei calli, la diminuzione dell’attività fisica può causare problemi di digestione e di conseguenza il cane anziano può presentare una più o meno evidente stipsi.

5) La comparsa di incontinenza è un altro segnale di invecchiamento avanzato, ma può essere legato anche a problemi alle vie urinarie, per altro più probabili in questa fase della vita.

6) L’aumento della possibilità di contrarre malattie è legata al passare degli anni, che determina una diminuzione del funzionamento del sistema immunitario nel cane anziano.

7) Altri evidenti segnali del tempo che passa nel cane sono una diminuzione della vista, dell’udito e della capacità di termoregolazione.

8) Per finire teniamo presente che un aumento del peso del nostro amico a quattro zampe, nonostante non sia stata cambiata la sua alimentazione, è sicuramente dovuto alla diminuzione dell’attività fisica, quindi ricordiamoci che un cane anziano tende a ingrassare e di conseguenza adattiamo il regime alimentare utilizzando alimenti specifici per il cane anziano.

 

Consulta anche l’infografica: Il cane anziano non è un cane malato